Passa ai contenuti principali

IDEE REGALO PER NATALE..DA CERCARE IN LIBRERIA

Buongiorno ragazze, ecco pronta una WHISLIST dedicata a idee regalo da cercare in libreria.
Si tratta di qualche spunto interessante da mettere sotto l'albero...


mario ramos sono io il più forte zoolibri Gribaudo editore


1. IL LUPO CHE NON AMAVA IL NATALE (Gribaudo Editore) racconta di un Lupo che da sempre odia il Natale, gli fa venire proprio il mal di testa! Ma quando arriva il 24 dicembre i suoi amici sono decisi a fargli godere la festa. Alla fine lupo si convincerà? Una storia tenera e divertente da raccontare, ascoltare, regalare per esplorare il mondo delle emozioni e lasciare libera l'immaginazione. Età di lettura: dai 3 anni

2. PER FAVORE SIGNOR PANDA (Zoolibri), una lezione di buone maniere che conquisterà tutti!!
Con pazienza e gentilezza il Signor Panda chiede agli animali che incontra se vogliono un dolcetto. E (quasi) tutti lo vogliono. Ma (quasi) tutti dimenticano di usare le PAROLE MAGICHE. Ci sarà qualcuno che merita un dolcetto del Signor Panda? Età di lettura: dai 3 anni


3. SONO IO IL PIU' FORTE! e SONO IO IL PIU' BELLO! (Babalibri) di Mario Ramos arrivano in libreria in una nuova e coloratissima veste grafica. Un cofanetto d'eccezione che comprende due celebri storie del lupo più amato dai bambini. Prepotente e vanitoso, un lupo si aggira in un bosco in cerca di complimenti ma l'incontro con un draghetto gli insegnerà, in un finale esilarante e ironico, il valore dell'umiltà. Età di lettura: dai 2 anni

4. IL CUCCHIAINO D'ARGENTO bambini a tavola in mezz'ora (Editoriale Domus)
Spaghetti sfiziosi ma super veloci, hamburger e hot dog più rapidi di quelli del fast food, creme e dolci di frutta pronti in un batter di ciglia. Questo divertente libro di ricette propone a mamme e papà idee sfiziose per prendere i loro piccoli per la gola. E suggerisce come nutrirli in modo sano ed equilibrato anche quando il tempo stringe, grazie ad ingredienti, tecniche di cottura, utensili e piccoli trucchi di cucina utili per fare prima. Un sogno!



Commenti

Post popolari in questo blog

IL TUTORIAL CHE TI INSEGNA COME COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I TUOI BAMBINI

COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I VOSTRI BAMBINI Il tutorial che vi porto oggi è uno a cui tengo particolarmente, essendo uno dei primi DIY che ho realizzato per i miei bimbi e che ci ha regalato tanti bei momenti: il tavolo luminoso ispirato al Reggio Emilia Approach . Metodo che assegna un ruolo centrale al bambino e dove tra tanti aspetti cerca di potenziare la creatività tramite la sperimentazione, il gioco, la musica, l’arte, ecc....e dove la luce ha un ruolo fondamentale. Il tavolo luminoso è lo strumento ideale per sviluppo della percezione sensoriale, dell'osservazione, è indicato per prolungare i tempi d’attenzione e migliorare l'apprendimento scolastico attraverso il gioco. COSA VI OCCORRE: -Tavolino LATT Ikea -Lastra di plexiglass (vetro sintetico) traslucida opaca  delle stesse misure di quella in dotazione del kit del tavolo. Ho trovato un negozio online che lo tagliava su misura. Vi lascio il link -Carta sta

UNA POESIA CONTRO LA GUERRA... DI GIANNI RODARI

  PROMEMORIA CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO: LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE PREPARARE LA TAVOLA, A MEZZOGIORNO. CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE: CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE, AVERE SOGNI DA SOGNARE, ORECCHIE PER SENTIRE. CI SONO COSE DA NON FARE MAI, NÉ DI GIORNO  NÉ DI NOTTE NÉ PER MARE  NÉ PER TERRA: PER ESEMPIO, LA GUERRA! GIANNI RODARI immagine tratta dal blog   Farefuorilamedusa

Il pensiero di Loris Malaguzzi raccolto in una poesia per bambini...

Invece il cento c'è" è la poesia per bambini  scritta dal celebre pedagogista Loris Malaguzzi, in poche righe riassume il pensiero del fondatore del Reggio Approach. È contenuta all'interno del libro " I cento linguaggi dei bambini". INVECE IL CENTO C'E' Il bambino è fatto di cento. Il bambino ha cento lingue cento mani cento pensieri cento modi di pensare di giocare e di parlare cento sempre cento modi di ascoltare di stupire di amare cento allegrie per cantare e capire cento mondi da scoprire cento mondi da inventare cento mondi da sognare. Il bambino ha cento lingue (e poi cento cento cento) ma gliene rubano novantanove. Gli dicono: di pensare senza mani di fare senza testa di ascoltare e di non parlare di capire senza allegrie di amare e di stupirsi solo a Pasqua e a Natale. Gli dicono: di scoprire il mondo che già c’è e di cento gliene rubano novantanove. Gl