Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2019

Vuoi conoscere la vera storia di Sarah Jessica Parker o Frida Kahlo? Le trovi qui

Da poco ho iniziato a collezionare biografie artistiche di grandi donne, si tratta dei  Picture Book   tutti al femminile pubblicati da  Hop Edizioni .  La collana “ Per aspera ad astra. La forza delle donne ” curata da Lorenza Tonani, stupisce per il formato che ricorda i cataloghi delle gallerie d’arte, ogni opera è caratterizzata da illustrazioni a tutta pagina che consacrano storie vibranti. I personaggi femminili raccontati sono muse che hanno segnato la storia, ognuna di loro mossa da una forza in grado di rivoluzionare, affascinare e segnare intere generazioni.  Personalmente  mi sono concentrata su due donne che mi hanno sempre affascinato, una per la spiccata femminilità e l’altra per la forza d’animo. PICTURE BOOK: SARAH JESSICA PARKER LA VITA DI SARAH JESSICA PARKER ILLUSTRATA DA  ROBERTA ZETA , DI    HOP EDIZIONI "Segui il tuo istinto e non lasciare che l'opinione degli altri hanno di te diventi quello che tu pensi di te stessa". Sarah Jessica

LIBRI PER BAMBINI SUL NATALE: L'ULTIMO REGALO DI BABBO NATALE

Ricordo ancora l’ultimo anno in cui Babbo Natale venne a farmi visita, avevo dieci anni, chiedevo, speravo, temevo. Non ero pronta a dirgli addio, penso che in fondo nessuno lo sia mai abbastanza.   Ci sono passata anche da mamma, gli ultimi anni in cui le convinzioni di mio figlio hanno iniziato a tentennare, ho visto nei suoi occhi il timore di chi ha paura di crescere e nei miei la paura di vederlo grande. Per sostenere questo momento di crescita, gli ho sempre detto che Babbo Natale fa visita ai bambini, fino a quando loro credono in lui.  Questa risposta continua ad aiutarmi quando i miei alunni hanno bisogno di risposte. Funziona!  L’ULTIMO REGALO DI BABBO NATALE Marie Aude Murail e Elvire Murail  illustrazioni di Quentin Blake CameloZampa editore Julien è troppo grande per credere ancora a Babbo Natale .  Ma visto che i suoi ci tengono così tanto, decide di accontentarli scrivendo forzatamente una lettera nella quale chiede in regalo una consol

Illustrazioni da favola: intervista a Cecilia Cavallini

Qualche anno fa, insieme ad una era amica, decisi di andare a Firenze ad un meraviglioso ritrovo “Vintage Chic”. Ero alla ricerca di spunti per la casa nuova e allo stesso tempo per il mio blog “Mamma LeggiAmo insieme” che era sul nascere. La mia amica mi suggerì di incontrare una bravissima illustratrice toscana, autrice di nicchia e fautrice di meraviglie.  In questo contesto magico ebbi il piacere di conoscere la meravigliosa  Cecilia Cavallini , mamma della raffinata volpe "Signor Fox" . Difficilmente dimenticherò il giorno in cui facemmo conoscenza, era una giornata autunnale e lei se ne stava dietro al suo banchetto allestimento in modo incantevole. Chi è Cecilia Cavallini? Cecilia è Toscana, non parla molto, ama passeggiare lungo la spiaggia in inverno o in campagna. Ama frequentare le piccole librerie e regalarsi ogni tanto qualche albo illustrato.  Disegna da quando era bambina: se ne stava a guardare il suo babbo dipingere ad olio e cercava s

PARLARE DELLA MORTE AI BAMBINI: LIBRI E LINGUAGGIO DOLCE

Lavorando con i bambini, capita di spesso di dover rispondere alle domande più svariate, quello della morte è senz'altro uno dei temi che maggiormente li affascina. Ogni volta noi adulti ci interroghiamo su come moderare il linguaggio per calarlo alla giusta frequenza, esistono un'infinità di parole, impegniamoci ad infilarle nel modo giusto. Qual è l'approccio corretto per parlare della morte ai bambini? Senz'altro un libro può correre in aiuto, mette a disposizione parole facilmente comprensibili alle orecchie del bambino e situazioni nelle quali egli stesso può immedesimarsi per comprendere con maggiore chiarezza le emozioni che sta provando. " Ho lasciato la mia anima al vento " è il titolo che in questi anni mi ha sempre sostenuto nei momenti in cui oltre alla curiosità dei miei alunni, si è presentato un lutto familiare. Un altro bellissimo libro è " Il buco " edito da Gribaudo . Ho lasciato la mia anima al vento - Emme Edizion

LIBRI PER BAMBINI E MELE A MERENDA!

Ottobre , i  frutteti si stanno lentamente spogliando e sugli alberi le  mele  si avviano verso il termine del loro ciclo di maturazione, per chi non lo sapesse il periodo di raccolta  ricade tra la fine di agosto e la fine di ottobre. Sono gli ultimi giorni utili per fare una scorpacciata di mele! Questi " non frutti " detti anche " frutti composti" , sono ricchi di zuccheri a lento rilascio e di vitamine e  sali minerali , sono in grado di spezzare la fame e ricaricare senza appesantire. Anche in cucina  sono  estremamente  versatili  e permettono molteplici realizzazioni. Nel mio recente viaggio in  Danimarca , ho apprezzato il fatto che molte persone, davanti alle loro abitazioni, mettessero a disposizione ceste di mele provenienti dai loro alberi, per offrirle ai passanti.  A volte però chi raccoglie questi deliziosi frutti può imbattersi in vere e proprie disavventure.  Scoprite cosa accade al piccolo Toto..  TOTO VUOLE LA MELA Mathieu L

LIBRI SUL BULLISMO E LA PREPOTENZA A SCUOLA

Le scuole hanno finalmente riaperto i loro cancelli e la routine scolastica sta lentamente prendendo il via. Ieri ho conosciuto i miei studenti, insegnerò italiano e matematica in una quarta e alcune discipline in una terza. Ovviamente ho messo le mani avanti e mi sono dotata di diversi libri da leggere in classe . Nello scatto ho deciso di mostrarvi "Oggi non giochi" edito dalla Casa Editrice NubeOcho, tratta il tema della prepotenza a scuola.  OGGI NON GIOCHI Pilar Serrano Canizales NubeOcho   L'anno scolastico è cominciato, Anna torna tra i banchi sperando di ritrovare le amicizie che ha lasciato prima della vacanze.  Purtroppo ad attenderla vi è una brutta sorpresa :  una nuova compagna che ha tutta l'aria di non essere simpatica.  La nuova arrivata porta scompiglio e g li equilibri della  classe  precipitano alla velocità della luce. La biondina tutta pepe si comporta in maniera ingiusta con i compagni: sottrae loro il pranzo, impone regole di

LIBRI PER RAGAZZINE E LA DELIZIOSA RICETTA DELLA NUTELLA FATTA IN CASA

La felicità per i bambini risiede in cose semplici, in un bacio, un abbraccio dato al momento giusto, una carezza, una rassicurazione..e persino nell’infilare il dito nel barattolo di cioccolata. Voi invece quando vi sentite felici?  Io quando sono accanto alle persone che amo e quando mi imbatto in un buon libro . Di seguito vi parlo di una storia per ragazze molto divertente e vi allego anche la ricetta alla mia crema di nocciole home made (crea dipendenza, sappiatelo!). LE STRAORDINARIE DISAVVENTURE DI CARLOTTA Alce Pantermuller - Daniela Kohl Sassi Junior Carlotta ha 10 anni ed è solita annotare tutto quello che le accade in uno straordinario diario . Come ogni ragazza che si rispetti ha una migliore amica, Sharon, insieme adorano divertirsi in mille modi, anche fronteggiando le cattiverie della più antipatica della classe: Berenice De Grandis. Le medie sono un periodo di transizione piuttosto delicato, il sentirsi esclusi porta frustrazioni, ma ci s

BARCELLONA CON BAMBINI - 16 ITINERARI PER SCOPRIRE OGNI ANGOLO DELLA CITTA'

Avete già scelto la meta per le vostre vacanze ?  Amate il mare, preferite la montagna o prediligete le città ricche d’arte? Da qualche anno io sono alla ricerca di luoghi da scoprire, ho appuntato diverse città sul mio taccuino e non vedo l’ora di poterle piano piano visitare. Un luogo che amo e che visiterei all’infinito è Barcellona , città spagnola ricca di suggestioni. Ecco un libro che vi aiuterà a scoprirla in ogni suo angolo. Loneny planet Kids BARCELLONA DA SCOPRIRE Edt editore Barcellona fu fondata più di 2000 anni fa, dunque non stupisce il fatto che sia così ricca di leggende. Grazie a questa meravigliosa guida Lonely planet , pensata per chi viaggia con i bambini, riuscirete ad esplorarla in un modo del tutto nuovo, potrete avventurarvi in alcuni luoghi associati ad antiche storie.  La guida contiene 16 intriganti percorsi a tema per mettere in luce i segreti più inaccessibili della capitale cosmopolita della Catalogna.  Per chi è alla rice