Passa ai contenuti principali

LIBRI PER BAMBINI DA LEGGERE AD ALTA VOCE

Chi ha detto che i libri si possono solo leggere?
Nel mio percorso di lettrice, qualche tempo fa, ne ho incontrato uno da cantare ad alta voce, meglio se in compagnia.
Recentemente ho scoperto che il titolo in questione è uscito in una nuova edizione integrata con i suoni...impossibile farsela mancare!

A CACCIA DELL'ORSO
Rosen Michael e Helen Oxenbury
Mondadori  

libri  per bambini da leggere ad alta voce mamma leggiamo insieme


Protagonista di questa movimentata avventura è un'allegra famiglia che decide di partire per la tradizionale caccia dell'orso.
Il percorso appare da subito impervio ma al tempo stesso suggestivo.
Sul cammino incontrano via via, un campo di erba frusciante pieno di papaveri (svish svush!), un fiume freddo e fondo che viene guadato con vigore da tutti i componenti della famiglia (spash splosh!), una pozza di fango limaccioso (squelch squalch!), un bosco buio e fitto che somiglia a un labirinto (scric scroc!), una tempesta di neve che fischia (fìuuuu huuuuuu!), una grotta buia e stretta... dove incontrano un umido naso lucente, due grandi orecchie pelose, occhi enormi e sporgenti... UN ORSO!

Che paura... meglio ripercorrere in tutta fretta la strada al contrario, con tanto di orso alle calcagna. Il ritmo diventa incalzante, le narrazione assume toni precipitosi, impossibile riuscire a leggere senza il fiatone.

Fortunatamente questa avventura porterà tutti al riparo, sotto a un caldo e soffice piumone. 

Considerato un classico, "A caccia dell'Orso" è una chicca della letteratura per l'infanzia, dove immagini, testo e lettura ad alta voce danno vita a una grande avventura, per imparare ad affrontare insieme ogni avversità.
Quando si è uniti come famiglia, animali domestici compresi, le difficoltà possono diventare opportunità di crescita che rafforzano i legami.

Adoro le illustrazioni, disegni in bianco e nero che si alternano a splendidi acquerelli, mi ricordano i libri che leggevo da bambina, sono delicate e rassicuranti.
Un albo coinvolgente in grado di assorbire il lettore e renderlo parte integrante della storia; le parole semplici e ritmate, trascinano in una vera e propria cantilena e danza che coinvolge tutto il corpo. Il testo è ripetitivo e ricco di parole onomatopeiche, tutte caratteristiche in grado di catturare l'attenzione dei piccoli lettori.

Un capolavoro che dovrebbe essere presente in tutte le librerie!
Non dimentichiamoci che "A caccia del'Orso" è stato premiato con il prestigioso premio Andersen.


Età di lettura: dai 3 anni

Commenti

Post popolari in questo blog

IL TUTORIAL CHE TI INSEGNA COME COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I TUOI BAMBINI

COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I VOSTRI BAMBINI

Il tutorial che vi porto oggi è uno a cui tengo particolarmente, essendo uno dei primi DIY che ho realizzato per i miei bimbi e che ci ha regalato tanti bei momenti: il tavolo luminoso ispirato al Reggio Emilia Approach. Metodo che assegna un ruolo centrale al bambino e dove tra tanti aspetti cerca di potenziare la creatività tramite la sperimentazione, il gioco, la musica, l’arte, ecc....e dove la luce ha un ruolo fondamentale.









Il tavolo luminoso è lo strumento ideale per sviluppo della percezione sensoriale,dell'osservazione, è indicato per prolungare i tempi d’attenzione e migliorare l'apprendimento scolastico attraverso il gioco.

COSA VI OCCORRE:
-Tavolino LATT Ikea -Lastra di plexiglass (vetro sintetico) traslucida opaca delle stesse misure di quella in dotazione del kit del tavolo. Ho trovato un negozio online che lo tagliava su misura. Vi lascio il link -Carta stagnola -Striscia LED di luce gialla di circa 3mt pieghevole. -C…

UNA POESIA CONTRO LA GUERRA... DI GIANNI RODARI

PROMEMORIA
CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO: LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE PREPARARE LA TAVOLA, A MEZZOGIORNO.
CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE: CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE, AVERE SOGNI DA SOGNARE, ORECCHIE PER SENTIRE.
CI SONO COSE DA NON FARE MAI, NÉ DI GIORNO NÉ DI NOTTE NÉ PER MARE NÉ PER TERRA: PER ESEMPIO, LA GUERRA!
GIANNI RODARI



immagine tratta dal blogFarefuorilamedusa

GIANNI RODARI : FAVOLA SULLA PIOGGIA DI PIOMBINO

Giornata uggiosa? Rodari nelle sue “Favole al telefono” immagina e racconta una pioggia speciale. Vi consiglio di leggerla ai vostri piccoli.

Gianni Rodari FAVOLE AL TELEFONO Giulio Einaudi editore
La famosa pioggia di Piombino Una volta a Piombino piovvero confetti. Venivano giú grossi come chicchi di grandine, ma erano di tutti i colori: verdi, rosa, viola, blu. Un bambino si mise in bocca un chicco verde, tanto per provare, e trovò che sapeva di menta. Un altro assaggiò un chicco rosa e sapeva di fragola. - Sono confetti! Sono confetti! E via tutti per le strade a riempirsene le tasche. Ma non facevano in tempo a raccoglierli, perché venivano giú fitti fitti. La pioggia durò poco ma lasciò le strade coperte da un tappeto di confetti profumati che scricchiolavano sotto i piedi. Gli scolari, tornando da scuola, ne trovarono ancora da riempirsi le cartelle. Le vecchiette ne avevano messi insieme dei bei fagottelli coi loro fazzoletti da testa. Fu una grande giornata. Anche adesso molta gente asp…