Passa ai contenuti principali

LIBRI PER GENITORI - CRESCERE FIGLI FELICI

Quante responsabilità si celano dietro al ruolo genitoriale? Si modificano se ci troviamo ad educare un erede maschio piuttosto che femmina?
Annalisa Monfreda, direttore di Donna Moderna e Starbene, racchiude i fondamenti di una corretta educazione, in "50 lezioni" tutte da segnare !


COME SE TU NON FOSSI FEMMINA
appunti per crescere una figlia
Annalisa Monfreda
Mondadori

Una v
acanza che rischia di saltare a causa di una papà che all'ultimo momento si vede costretto a trattenersi al lavoro, si trasforma in un'occasione di crescita per una Mamma e le sue figlie. La protagonista di questa storia è Agata Monfreda, affermata giornalista che si trova di fronte a una scelta, rinunciare alle tanto attese vacanze o partire con le sue bambine di 6 e 9 anni per un'avventura on the road?
L'idea di mettersi in viaggio porta con sé un brivido di eccitazione che contiene la spinta per evolvere verso la scelta migliore.
Il viaggio in macchina verso la Croazia, che inizialmente provoca la stessa vertigine di una scalata sull'Everest, scandisce il tempo con una certa lentezza, consente dialoghi e attiva ascolti. Parlare e raccontarsi ai bambini è come guardarsi in uno specchio senza filtri.
Durante la vacanza, lontano dalla comfort zone familiare, vengono esplicitate una cinquantina di lezioni volte a condurre le bambine a ricercare la propria autenticità e a coltivare la felicità.
Si tratta di insegnamenti da conservare nella memoria con l'obiettivo di non dimenticarli una volta divenute grandi.
La lezione numero sei è una delle mie preferite, consiglia di nutrirsi di grandi libri, partendo da un repertorio di letture del passato che celano messaggi legati all'attualità, alle scelte di vita, alle rinunce compiute e che ancora si celebrano.
Adoro allo stesso modo la lezione numero sedici, insegnata dalle bambine alla madre, quella di trasformare le paure e i dolori in racconti facendo leva sul potere terapeutico della narrazione.
E' difficile scegliere quali insegnamenti citare, sono tutti affascinanti e importanti, sono fatti di quotidianità, di vita vissuta, di leggerezza e libertà e contano molto di più di mille parole.
Anche nei momenti più delicati che prevedono fallimenti, è fondamentale coltivare l'ottimismo e continuare a lottare per rincorrere i propri sogni. Non c'è nulla che aiuti a superare i limiti come il desiderio.  

Allenatevi a lasciare andare i vostri figli e loro faranno prove di volo. 

Una lettura che trasmette un messaggio esemplare e che ci sostiene nel complicato status di madri.


Buone letture Estive!
Carlotta

Commenti

  1. Senta effettivamente interessante. Non ho capito, però, il titolo del libro...si capisce, leggendo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libro molto interessante, una raccolta di insegnamenti dedicati a chiunque si trovi alle prese con il mestiere più complesso del mondo: essere genitori. Il titolo si capisce leggendo ;-)

      Elimina
  2. Allora letto nelle mie liste di letture.grazie

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

IL TUTORIAL CHE TI INSEGNA COME COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I TUOI BAMBINI

COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I VOSTRI BAMBINI

Il tutorial che vi porto oggi è uno a cui tengo particolarmente, essendo uno dei primi DIY che ho realizzato per i miei bimbi e che ci ha regalato tanti bei momenti: il tavolo luminoso ispirato al Reggio Emilia Approach. Metodo che assegna un ruolo centrale al bambino e dove tra tanti aspetti cerca di potenziare la creatività tramite la sperimentazione, il gioco, la musica, l’arte, ecc....e dove la luce ha un ruolo fondamentale.









Il tavolo luminoso è lo strumento ideale per sviluppo della percezione sensoriale,dell'osservazione, è indicato per prolungare i tempi d’attenzione e migliorare l'apprendimento scolastico attraverso il gioco.

COSA VI OCCORRE:
-Tavolino LATT Ikea -Lastra di plexiglass (vetro sintetico) traslucida opaca delle stesse misure di quella in dotazione del kit del tavolo. Ho trovato un negozio online che lo tagliava su misura. Vi lascio il link -Carta stagnola -Striscia LED di luce gialla di circa 3mt pieghevole. -C…

UNA POESIA CONTRO LA GUERRA... DI GIANNI RODARI

PROMEMORIA
CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO: LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE PREPARARE LA TAVOLA, A MEZZOGIORNO.
CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE: CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE, AVERE SOGNI DA SOGNARE, ORECCHIE PER SENTIRE.
CI SONO COSE DA NON FARE MAI, NÉ DI GIORNO NÉ DI NOTTE NÉ PER MARE NÉ PER TERRA: PER ESEMPIO, LA GUERRA!
GIANNI RODARI



immagine tratta dal blogFarefuorilamedusa

GIANNI RODARI : FAVOLA SULLA PIOGGIA DI PIOMBINO

Giornata uggiosa? Rodari nelle sue “Favole al telefono” immagina e racconta una pioggia speciale. Vi consiglio di leggerla ai vostri piccoli.

Gianni Rodari FAVOLE AL TELEFONO Giulio Einaudi editore
La famosa pioggia di Piombino Una volta a Piombino piovvero confetti. Venivano giú grossi come chicchi di grandine, ma erano di tutti i colori: verdi, rosa, viola, blu. Un bambino si mise in bocca un chicco verde, tanto per provare, e trovò che sapeva di menta. Un altro assaggiò un chicco rosa e sapeva di fragola. - Sono confetti! Sono confetti! E via tutti per le strade a riempirsene le tasche. Ma non facevano in tempo a raccoglierli, perché venivano giú fitti fitti. La pioggia durò poco ma lasciò le strade coperte da un tappeto di confetti profumati che scricchiolavano sotto i piedi. Gli scolari, tornando da scuola, ne trovarono ancora da riempirsi le cartelle. Le vecchiette ne avevano messi insieme dei bei fagottelli coi loro fazzoletti da testa. Fu una grande giornata. Anche adesso molta gente asp…