Passa ai contenuti principali

IMPARARE CON IL METODO ANALOGICO

Avete mai sentito parlare del Metodo Analogico Bortolato

Il metodo analogico fa leva sull’intuito dei bambini per trasformare l’apprendimento in un gioioso volo di scoperta. 
Questo approccio si può proporre sin dalla scuola dell’Infanzia, ed è adattissimo per quei genitori che desiderano sperimentare un apprendimento precoce con i lori figli.


PRIMI VOLI
FARE, PENSARE, CONTARE
Erickson

Fare, pensare e contare sono le azioni che permettono al bambino di acquisire consapevolezza di sé e della realtà che lo circonda, in una continua sperimentazione delle proprie capacità.

Il cofanetto contiene:
  • FARE un libro per disegnare, colorare e prepararsi a scrivere
  • PENSARE un volume di Topologia e Classificazione 
  • CONTARE un volume per esercitarsi nella Lettura intuitiva delle quantità

Il libro FARE è ideato per disegnare, colorare e prepararsi a scrivere: farlo in uno spazio piccolissimo comporta per i bambini un incremento dell’attenzione, un controllo dell’impulsività e lo sviluppo di raffinate competenze grafo-motorie. Questo libretto è un viaggio emozionante in cui ogni bambino può sperimentare che le azioni sul foglio di carta sono analoghe a quelle nella realtà, e vivere così una nuova esperienza che lo fa sentire grande.

Il volume PENSARE perché ciascun bambino, sin da piccolissimo, ha bisogno di appropriarsi di un linguaggio rigoroso per esprimere il pensiero. Per raggiungere questo obiettivo, il volume presenta 55 esercitazioni concernenti attività di orientamento topologico, di sequenza logica e di classificazione degli oggetti.

Il volume CONTARE perché contare per dieci, per cento, per mille, indicando con un dito le corrispondenti quantità, è una competenza raggiungibile dai bambini della scuola dell’Infanzia in pochi minuti perché si tratta di utilizzare delle analogie verbali di cui sono espertissimi. Tutto avviene rapidamente come un’esperienza di gioco che sorprende i bambini, i genitori e gli insegnanti.

La casa editrice Erickson è sinonimo di qualità. Le pubblicazioni che propone hanno un’altissima valenza a livello didattico. Se avete voglia di provare questo metodo è il momento giusto per farlo.

Età consigliata: 3-6 anni

l'ATTIVITÀ

Il protagonista di questa storia è Pitti, un delizioso uccellino che accompagnerà i bambini durante i loro primi voli, può essere divertente realizzare delle mangiatoie da appendere in giardino, a casa e a scuola.

Prepariamo insieme le MANGIATOIE PER UCCELLINI?

OCCORRENTE 
  • semi di girasole, pinoli, gherigli di noci, biscotti secchi, uva sultanina, cereali, avanzi di pandoro e panettone, etc….(bastano 2/3 cibi a scelta tra quelli elencati)
  • Margarina vegetale
  • corda per appendere le palline

In una terrina tritare gli ingredienti raccolti, impastare con la margarina vegetale e creare delle palle. Appendere ai rami di un albero utilizzando una corda, oppure posare semplicemente tra i rami.

ATTENZIONE: Gli ingredienti non devono contenere cacao/cioccolato e i semi non devono essere salati!!



Commenti

Post popolari in questo blog

IL TUTORIAL CHE TI INSEGNA COME COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I TUOI BAMBINI

COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I VOSTRI BAMBINI

Il tutorial che vi porto oggi è uno a cui tengo particolarmente, essendo uno dei primi DIY che ho realizzato per i miei bimbi e che ci ha regalato tanti bei momenti: il tavolo luminoso ispirato al Reggio Emilia Approach. Metodo che assegna un ruolo centrale al bambino e dove tra tanti aspetti cerca di potenziare la creatività tramite la sperimentazione, il gioco, la musica, l’arte, ecc....e dove la luce ha un ruolo fondamentale.









Il tavolo luminoso è lo strumento ideale per sviluppo della percezione sensoriale,dell'osservazione, è indicato per prolungare i tempi d’attenzione e migliorare l'apprendimento scolastico attraverso il gioco.

COSA VI OCCORRE:
-Tavolino LATT Ikea -Lastra di plexiglass (vetro sintetico) traslucida opaca delle stesse misure di quella in dotazione del kit del tavolo. Ho trovato un negozio online che lo tagliava su misura. Vi lascio il link -Carta stagnola -Striscia LED di luce gialla di circa 3mt pieghevole. -C…

UNA POESIA CONTRO LA GUERRA... DI GIANNI RODARI

PROMEMORIA
CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO: LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE PREPARARE LA TAVOLA, A MEZZOGIORNO.
CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE: CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE, AVERE SOGNI DA SOGNARE, ORECCHIE PER SENTIRE.
CI SONO COSE DA NON FARE MAI, NÉ DI GIORNO NÉ DI NOTTE NÉ PER MARE NÉ PER TERRA: PER ESEMPIO, LA GUERRA!
GIANNI RODARI



immagine tratta dal blogFarefuorilamedusa

GIANNI RODARI : FAVOLA SULLA PIOGGIA DI PIOMBINO

Giornata uggiosa? Rodari nelle sue “Favole al telefono” immagina e racconta una pioggia speciale. Vi consiglio di leggerla ai vostri piccoli.

Gianni Rodari FAVOLE AL TELEFONO Giulio Einaudi editore
La famosa pioggia di Piombino Una volta a Piombino piovvero confetti. Venivano giú grossi come chicchi di grandine, ma erano di tutti i colori: verdi, rosa, viola, blu. Un bambino si mise in bocca un chicco verde, tanto per provare, e trovò che sapeva di menta. Un altro assaggiò un chicco rosa e sapeva di fragola. - Sono confetti! Sono confetti! E via tutti per le strade a riempirsene le tasche. Ma non facevano in tempo a raccoglierli, perché venivano giú fitti fitti. La pioggia durò poco ma lasciò le strade coperte da un tappeto di confetti profumati che scricchiolavano sotto i piedi. Gli scolari, tornando da scuola, ne trovarono ancora da riempirsi le cartelle. Le vecchiette ne avevano messi insieme dei bei fagottelli coi loro fazzoletti da testa. Fu una grande giornata. Anche adesso molta gente asp…