Passa ai contenuti principali

Bologna Children's Book Fair 2016



Ciao a tutti,
la fiera del Libro di Bologna è alle porte e io mi sento come una scolaretta alle prese con la gita scolastica.
In questi giorni ho stampato il pass per accedere come blogger alla Bologna Children's Book Fair e ho riempito l'agenda con gli appuntamenti che non ho intenzione di perdermi (il problema sarà riuscire a non saltare nulla).
Ho salvato l'hastag di quest'anno: #BCBF16
Mi sono iscritta a Snapchat per potervi portare con me in fiera ( mi trovate con l'account mammaleggiamo).


Da non perdere

Martedì 5 aprile si svolgerà la tavola rotonda dedicata al centenario di Roald Dahl, Gigante della letteratura per l'infanzia. 
(ore 14,30 presso la Sala Notturno, Centro Servizi, Blocco D)





Per ogni curiosità vi lascio il link al sito della Fiera (clicca qui)

Ci vediamo a Bologna  :)

Commenti

  1. Grazie Carlotta, del programma, lo studio con calma e vedrò cosa riesco vedere ^___^

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna Maria, fammi sapere quando sarai in Fiera. Io il 5 e il 7 ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carlotta, ho la mamma con l'influenza se non peggiorano le cose perché ha 98 anni domani alla conferenza su Roald Dahal ci sono ^___^
      Il 7 cosa c'è di bello?

      Elimina
    2. Incrocio le dita per te e spero di vederti domani alla conferenza! Il 7 (ultimo giorno) non ci sono particolari eventi in programma. Se sei di Bologna ti conviene andare a visitare le mostre inaugurate in giro per la Città (quelle in collaborazione con Orecchio Acerbo sono molto interessanti) ;-)

      Elimina
    3. Vero, lo farò senz'altro. Nel pomeriggio penso di venire.

      Elimina
    4. Ciao Anna Maria, sei venuta ieri alla conferenza su Dahl? Io l'ho trovata davvero interessante ed emozionante.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

IL TUTORIAL CHE TI INSEGNA COME COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I TUOI BAMBINI

COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I VOSTRI BAMBINI Il tutorial che vi porto oggi è uno a cui tengo particolarmente, essendo uno dei primi DIY che ho realizzato per i miei bimbi e che ci ha regalato tanti bei momenti: il tavolo luminoso ispirato al Reggio Emilia Approach . Metodo che assegna un ruolo centrale al bambino e dove tra tanti aspetti cerca di potenziare la creatività tramite la sperimentazione, il gioco, la musica, l’arte, ecc....e dove la luce ha un ruolo fondamentale. Il tavolo luminoso è lo strumento ideale per sviluppo della percezione sensoriale, dell'osservazione, è indicato per prolungare i tempi d’attenzione e migliorare l'apprendimento scolastico attraverso il gioco. COSA VI OCCORRE: -Tavolino LATT Ikea -Lastra di plexiglass (vetro sintetico) traslucida opaca delle stesse misure di quella in dotazione del kit del tavolo. Ho trovato un negozio online che lo tagliava su misura. Vi lascio il link -Carta stag

UNA POESIA CONTRO LA GUERRA... DI GIANNI RODARI

  PROMEMORIA CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO: LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE PREPARARE LA TAVOLA, A MEZZOGIORNO. CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE: CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE, AVERE SOGNI DA SOGNARE, ORECCHIE PER SENTIRE. CI SONO COSE DA NON FARE MAI, NÉ DI GIORNO  NÉ DI NOTTE NÉ PER MARE  NÉ PER TERRA: PER ESEMPIO, LA GUERRA! GIANNI RODARI immagine tratta dal blog   Farefuorilamedusa

GIANNI RODARI : FAVOLA SULLA PIOGGIA DI PIOMBINO

Giornata uggiosa? Rodari nelle sue “Favole al telefono” immagina e racconta una pioggia speciale. Vi consiglio di leggerla ai vostri piccoli. memeandsaysay Gianni Rodari FAVOLE AL TELEFONO Giulio Einaudi editore La famosa pioggia di Piombino Una volta a Piombino piovvero confetti. Venivano giú grossi come chicchi di grandine, ma erano di tutti i colori: verdi, rosa, viola, blu. Un bambino si mise in bocca un chicco verde, tanto per provare, e trovò che sapeva di menta. Un altro assaggiò un chicco rosa e sapeva di fragola. - Sono confetti! Sono confetti! E via tutti per le strade a riempirsene le tasche. Ma non facevano in tempo a raccoglierli, perché venivano giú fitti fitti. La pioggia durò poco ma lasciò le strade coperte da un tappeto di confetti profumati che scricchiolavano sotto i piedi. Gli scolari, tornando da scuola, ne trovarono ancora da riempirsi le cartelle. Le vecchiette ne avevano messi insieme dei bei fagottelli c