Passa ai contenuti principali

LIBRI PER BAMBINI SUI PIANETI E LE STELLE

PESIAMO MENO SUL NOSTRO FUTURO

Il 22 aprile ci siamo lasciati alle spalle la giornata mondiale della Terra.
La Terra è il nostro Pianeta e come tale merita RISPETTO.
Come insegnante, ho chiesto ai miei alunni di scegliere un'azione da perseguire per almeno una settimana, per dimostrare al Pianeta il nostro amore.

Le proposte emerse sono state molteplici:
  • spegnere l'acqua quando ci si lava i denti
  • Accendere le luci solo se strettamente necessario e non dimenticarle accese
  • Non gettare rifiuti sul suolo
  • Mangiare più frutta e verdure, alimenti che hanno un minore impatto sul Pianeta

Il libro suggerito:

COSA SUCCEDE IN CASA UNIVERSO?
Silvia Buda
Giovanelli Edizioni


Nel lontanissimo spazio interstellare vive una famigliola davvero insolita, per non dire spaziale.
La protagonista è la piccola Terra, un pianeta davvero ricco di risorse e con lei..Mamma Luna, papà Sole, e i fratellini Saturno, Mercurio e Venere.
Piccola Terra ama frequentare la scuola ed è piena di sogni e ambizioni.
Un giorno però accade qualcosa di inaspettato, Terra si ammala, viene colpita da un nuovo tipo di influenza inquinante.
Esistono forse dei rimedi per farla guarire?!?


Un piccolo libricino che contiene un grande e illuminante messaggio.
L'autrice trova le parole giuste per arrivare ai più piccini e lanciare loro una sfida importantissima: PESARE MENO SUL FUTURO!
La consapevolezza non può mancare, è necessario comprendere sin da piccini che ogni nostra azione ha una conseguenza e un peso sul futuro.
I bambini meritano di sapere che hanno una grande, grandissima responsabilità e noi con loro.
La storia si presenta In un formato "mini" che rende il tutto ancora più carino e maneggevole.
Le ultime pagine sono dedicate al lettore, vengono riproposte le illustrazioni della storia in versione tutta da colorare, davvero un esercizio divertente a misura di bambino.



Commenti

Post popolari in questo blog

POESIA CONTRO LA GUERRA... DI GIANNI RODARI

  PROMEMORIA CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO: LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE PREPARARE LA TAVOLA, A MEZZOGIORNO. CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE: CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE, AVERE SOGNI DA SOGNARE, ORECCHIE PER SENTIRE. CI SONO COSE DA NON FARE MAI, NÉ DI GIORNO  NÉ DI NOTTE NÉ PER MARE  NÉ PER TERRA: PER ESEMPIO, LA GUERRA! GIANNI RODARI Guarda l'animazione della poesia cliccando qui  Leggi altri post di Rodari cliccando  qui

LIBRI SUL BULLISMO E LA PREPOTENZA A SCUOLA

Le scuole hanno finalmente riaperto i loro cancelli e la routine scolastica sta lentamente prendendo il via. Ieri ho conosciuto i miei studenti, insegnerò italiano e matematica in una quarta e alcune discipline in una terza. Ovviamente ho messo le mani avanti e mi sono dotata di diversi libri da leggere in classe . Nello scatto ho deciso di mostrarvi "Oggi non giochi" edito dalla Casa Editrice NubeOcho, tratta il tema della prepotenza a scuola.  OGGI NON GIOCHI Pilar Serrano Canizales NubeOcho   L'anno scolastico è cominciato, Anna torna tra i banchi sperando di ritrovare le amicizie che ha lasciato prima della vacanze.  Purtroppo ad attenderla vi è una brutta sorpresa :  una nuova compagna che ha tutta l'aria di non essere simpatica.  La nuova arrivata porta scompiglio e g li equilibri della  classe  precipitano alla velocità della luce. La biondina tutta pepe si comporta in maniera ingiusta con i compagni: sottrae loro il pranzo, impone regole di
Ti piacerebbe fare amicizia con un orso polare e affondare il tuo viso nella sua pelliccia morbida e lanuginosa? Tutto questo è possibile nel romanzo “ L’ultimo orso ” dell’autrice esordiente Hannah Gold. Un’ opera di finzione che lega le tematiche ambientali all’insolita e profonda storia di amicizia tra una ragazzina e un orso. TRAMA April ha undici anni quando il padre riceve una comunicazione ufficiale per conto del governo. La stazione meteorologica di un’isola di centosettantotto chilometri quadrati nel circolo polare artico ha bisogno di lui, di loro. "Il governo norvegese ha richiesto una valutazione accurata di come il cambiamento climatico sta modificando la regione artica. Quindi io verificherò i dati per un periodo di sei mesi". L'Isola dell'Orso dista un'ora dalla costa della Norvegia  ed è disabitata. Si prospettano sei mesi lenti e solitari.  In una notte d'estate che sembra non finire mai, April incontra Orso: è una creatura maestosa ma anche