Passa ai contenuti principali

UN LIBRO DI FAVOLE PER RIELABORARE EMOZIONI

Qual è il modo migliore per spiegare ai bambini come comprendere le emozioni?

Uno dei modi più efficaci per farlo è senz'altro la lettura di una storia.
Fiabe e favole si avvicinano al modo in cui il bambino pensa, il suo pensiero è infatti animistico, per lui è naturale ricevere risposte da animali o oggetti.
È così che un procione può insegnare a comprendere la timidezza o una stella a far capire che l'amicizia è essenziale nella vita di ciascuno e non è mai scontata.

La mia proposta è un libro da leggere insieme, grandi e piccini, 12 favole della lunghezza ideale per addormentarsi serenamente.


libri favole per bambini

LE EMOZIONI RACCONTATE DA
ORSI, RONDINI E FARFALLE
Edoardo Vigna
illustrazioni di Manuela Martinoli
Nord-Sud Edizioni

Gli animali protagonisti di questo bellissimo albo ci mostrano emozioni e sentimenti.

Orsi, castori, farfalle, rondini, ma anche abitanti del mare e del deserto guidano i nostri piccoli a riconoscere le difficoltà, a dare un nome alle sensazioni e a trovare soluzioni ai problemi che li turbano.

Dodici splendide storie che veicolano significati profondi, sfiorano con sapienza l'immaginazione del bambino e attivano in lui la capacità di mettere in atto risposte. 


Cos' è l'egoismo? Come si può utilizzare costruttivamente la noia? perché si provano amicizia, sorpresa e timidezza? Per quale ragione non bisogna vergognarsi di sentire invidia?

Le risposte in queste belle favole che l'autore ha inventato insieme alle sue figlie. 
Quelle della tradizione erano spesso superate per il rituale serale della buonanotte, è così che Edoardo Vigna, decide di riscriverne delle nuove, più attuali, svecchiate. Le sue "ex bambine" lo ispirano come già fece Christopher Robin con il padre Alan Milne.

È così che nasce questa bellissima raccolta corredata da schede di approfondimento sulle emozioni più moderne, per offrire spunti legati alle esperienze primarie dei bambini, per riflettere insieme a mamma e papà e instaurare un legame basato sulla fiducia.
Perchè fare i genitori non è affatto semplice e qualche consiglio è sempre ben accetto.

Le illustrazioni...

Ogni storia è anticipata da illustrazioni a tutta pagina che danno corpo alle parole, ogni tavola ricorda Mandala rassicuranti, quasi messi a disposizione per essere completati, per rendere il libro ancora più familiare. All'interno della storia dettagli raffinati accompagnano le parole e pongono l'accento su particolari della narrazione.

Età di lettura : da 5 anni

Perché ho adorato da subito questo libro?
 Mi ha ricordato mio padre, quando ogni sera, addormentava me e mia sorella con le sue storie ispirate dai grandi classici, ma completamente rivisitate.

Davvero un libro da avere.



Commenti

Post popolari in questo blog

IL TUTORIAL CHE TI INSEGNA COME COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I TUOI BAMBINI

COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I VOSTRI BAMBINI Il tutorial che vi porto oggi è uno a cui tengo particolarmente, essendo uno dei primi DIY che ho realizzato per i miei bimbi e che ci ha regalato tanti bei momenti: il tavolo luminoso ispirato al Reggio Emilia Approach . Metodo che assegna un ruolo centrale al bambino e dove tra tanti aspetti cerca di potenziare la creatività tramite la sperimentazione, il gioco, la musica, l’arte, ecc....e dove la luce ha un ruolo fondamentale. Il tavolo luminoso è lo strumento ideale per sviluppo della percezione sensoriale, dell'osservazione, è indicato per prolungare i tempi d’attenzione e migliorare l'apprendimento scolastico attraverso il gioco. COSA VI OCCORRE: -Tavolino LATT Ikea -Lastra di plexiglass (vetro sintetico) traslucida opaca  delle stesse misure di quella in dotazione del kit del tavolo. Ho trovato un negozio online che lo tagliava su misura. Vi lascio il link -Carta sta

UNA POESIA CONTRO LA GUERRA... DI GIANNI RODARI

  PROMEMORIA CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO: LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE PREPARARE LA TAVOLA, A MEZZOGIORNO. CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE: CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE, AVERE SOGNI DA SOGNARE, ORECCHIE PER SENTIRE. CI SONO COSE DA NON FARE MAI, NÉ DI GIORNO  NÉ DI NOTTE NÉ PER MARE  NÉ PER TERRA: PER ESEMPIO, LA GUERRA! GIANNI RODARI immagine tratta dal blog   Farefuorilamedusa

Il pensiero di Loris Malaguzzi raccolto in una poesia per bambini...

Invece il cento c'è" è la poesia per bambini  scritta dal celebre pedagogista Loris Malaguzzi, in poche righe riassume il pensiero del fondatore del Reggio Approach. È contenuta all'interno del libro " I cento linguaggi dei bambini". INVECE IL CENTO C'E' Il bambino è fatto di cento. Il bambino ha cento lingue cento mani cento pensieri cento modi di pensare di giocare e di parlare cento sempre cento modi di ascoltare di stupire di amare cento allegrie per cantare e capire cento mondi da scoprire cento mondi da inventare cento mondi da sognare. Il bambino ha cento lingue (e poi cento cento cento) ma gliene rubano novantanove. Gli dicono: di pensare senza mani di fare senza testa di ascoltare e di non parlare di capire senza allegrie di amare e di stupirsi solo a Pasqua e a Natale. Gli dicono: di scoprire il mondo che già c’è e di cento gliene rubano novantanove. Gl