Passa ai contenuti principali

LIBRI PER BAMBINI DEDICATI AL NATALE E ALL'INVERNO

Ciao ragazze! Ho selezionato quattro titoli dedicati all'inverno e al Natale.
Sono albi che hanno catturato la mia attenzione per le parole scritte ma anche per le dolcissime illustrazioni. Sono certa che vi faranno innamorare.
Devo ammettere che ho un debole per le letture legate all'inverno, forse perché quando mio figlio era piccino leggevamo tantissimo insieme, lo facciamo anche ora ma in modo diverso. Bei ricordi...






LA NOTTE DELLA STELLA CADENTE di Amy Hest e Jenni Desmond - Lapis edizioni

Cane e coniglietta vivono l'uno accanto all'altro. Tutte le mattine, come prima cosa aprono le loro finestre e si osservano, senza mai prendere coraggio di conoscersi. Una notte decidono di uscire dalle loro casette. Magicamente, vedono una stella cadente che all'improvviso scompare per lasciare spazio ad una meravigliosa amicizia.

Età di lettura: dai 4 anni


QUESTA NOTTE HA NEVICATO Ninamasina – TopiPittori

Alba in città. Uno strano, sospeso silenzio ammanta ogni cosa. Una bambina si sveglia e ne scopre la ragione: "Questa notte ha nevicato!". La città è trasformata. Anche gli oggetti e le presenza più familiari sono diventati nuovi e misteriosi. Così, il percorso da casa a scuola si trasforma in un'avventurosa scoperta, un percorso sorprendente fra presenze immaginate e reali. Un libro delicato di Anna Masini che mescola fotografia, disegno, parole per raccontare lo stupore dello sguardo infantile.

Età di lettura: da 3 anni


OLLIE E LA RENNA DI NATALE Nicola Killen - Nord-Sud Edizioni

E' la vigilia di Natale e Ollie è appena andata a dormire quando all'improvviso si sveglia.
Jingle, jingle, jingle. 
Che cosa sarà quel suono? Ollie esce nella neve e lo segue incuriosita. Una nuova avventura la attende. Sarà un Natale indimenticabile!

Età di lettura: dai 3 anni


INVERNO David A. Carter - La Coccinella editore

Il candore magico dell'inverno, coi suoi paesaggi innevati, è reso ancora più bello dai pop-up creati da David A. Carter, che ci sorprendono in ogni pagina. Un libro che invita i bambini a scoprire le meravigliose trasformazioni della natura. Adattissimo per i piccolissimi.

Età di lettura: da 4 anni.


Fatemi sapere cosa ne pensate e... Buone letture Insieme ai vostri piccoli ;-)




Commenti

Post popolari in questo blog

IL TUTORIAL CHE TI INSEGNA COME COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I TUOI BAMBINI

COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO PER I VOSTRI BAMBINI Il tutorial che vi porto oggi è uno a cui tengo particolarmente, essendo uno dei primi DIY che ho realizzato per i miei bimbi e che ci ha regalato tanti bei momenti: il tavolo luminoso ispirato al Reggio Emilia Approach . Metodo che assegna un ruolo centrale al bambino e dove tra tanti aspetti cerca di potenziare la creatività tramite la sperimentazione, il gioco, la musica, l’arte, ecc....e dove la luce ha un ruolo fondamentale. Il tavolo luminoso è lo strumento ideale per sviluppo della percezione sensoriale, dell'osservazione, è indicato per prolungare i tempi d’attenzione e migliorare l'apprendimento scolastico attraverso il gioco. COSA VI OCCORRE: -Tavolino LATT Ikea -Lastra di plexiglass (vetro sintetico) traslucida opaca  delle stesse misure di quella in dotazione del kit del tavolo. Ho trovato un negozio online che lo tagliava su misura. Vi lascio il link -Carta sta

UNA POESIA CONTRO LA GUERRA... DI GIANNI RODARI

  PROMEMORIA CI SONO COSE DA FARE OGNI GIORNO: LAVARSI, STUDIARE, GIOCARE PREPARARE LA TAVOLA, A MEZZOGIORNO. CI SONO COSE DA FARE DI NOTTE: CHIUDERE GLI OCCHI, DORMIRE, AVERE SOGNI DA SOGNARE, ORECCHIE PER SENTIRE. CI SONO COSE DA NON FARE MAI, NÉ DI GIORNO  NÉ DI NOTTE NÉ PER MARE  NÉ PER TERRA: PER ESEMPIO, LA GUERRA! GIANNI RODARI immagine tratta dal blog   Farefuorilamedusa

Il pensiero di Loris Malaguzzi raccolto in una poesia per bambini...

Invece il cento c'è" è la poesia per bambini  scritta dal celebre pedagogista Loris Malaguzzi, in poche righe riassume il pensiero del fondatore del Reggio Approach. È contenuta all'interno del libro " I cento linguaggi dei bambini". INVECE IL CENTO C'E' Il bambino è fatto di cento. Il bambino ha cento lingue cento mani cento pensieri cento modi di pensare di giocare e di parlare cento sempre cento modi di ascoltare di stupire di amare cento allegrie per cantare e capire cento mondi da scoprire cento mondi da inventare cento mondi da sognare. Il bambino ha cento lingue (e poi cento cento cento) ma gliene rubano novantanove. Gli dicono: di pensare senza mani di fare senza testa di ascoltare e di non parlare di capire senza allegrie di amare e di stupirsi solo a Pasqua e a Natale. Gli dicono: di scoprire il mondo che già c’è e di cento gliene rubano novantanove. Gl