Passa ai contenuti principali

Post

STORIE IN VIAGGIO, CI VEDIAMO A REGGIONARRA

Reggio Emilia è la mia città, se dovessi descriverla direi che è abbastanza piccola da risultare tranquilla e sufficientemente grande da offrire ampie esperienze a chiunque la visiti. Sabato 23 e domenica 24 maggio si svolgerà la decima edizione di Reggio Narra, la notte dei racconti dedicata ai bambini e chi come loro ama sognare.



In quest'occasione piazze, vie, cortili e angoli della città si trasformano in spazi narranti. Gli occhi diventano curiosi e le orecchie golose di storie. Chi ama le narrazioni attende con ansia questa data.
Le immagini della città travestita, entrano nella mente come fotografie e basta portare l'attenzione sui ricordi di quei momenti per venire travolti da un'ondata di emozioni. Chi lavora dietro a Reggionarra sostiene il pensiero che ogni persona possiede dentro di sé un talento naturale nel raccontare storie, per questo ha offerto la possibilità alla cittadinanza di partecipare attivamente al progetto, rendendolo comunitario.
Io ne farò parte..non m…

LIBRI CARTACEI E DIGITALI PER I PICCOLISSIMI

Con la casa editrice Minibombo è stato amore a prima vista. La loro linea editoriale prevede l'esperienza di libro aperta, che lascia spazio all'inventiva e all'interpretazione creando momenti di gioco tra adulto e bambino.
Minibombo è nata all'interno dello studio Tiwi, che realizza lavori di grafica animata e vede dietro di sé una forza di giovani creativi che hanno voglia di sperimentare con il cartaceo e il digitale.
I libri proposti sono adatti ai bambini piccolissimi proprio perché si fondano su un'idea di lettura giocosa che permette al lettore di interagire attivamente.
Ho selezionato per voi alcuni titoli.
SI VEDE
NON SI VEDE
Silvia Borando
Un libro semplicissimo ma nello stesso tempo straordinario. I bambini devono memorizzare gli animali presenti nelle prime pagine (e lo fanno con una velocità disarmante) e ogni volta che si cambia pagina devono dire quali animaletti sono spariti! Geniale e divertente!

p.s. Quanto ridono i piccoli lettori quando notano che il cama…

COMPITI SCOLASTICI.. E' GIUSTO DARLI E FARLI?

Ci sono quelle giornate in cui la voglia di aprire il diario è assai lontana. Voi cosa ne pensate? Fate parte di quella schiera di genitori che amano il dovere quotidiano (quello che viene assegnato non è mai abbastanza) o ritenete che l'esercizio a casa sia pressoché inutile (non esiste niente di meglio che un allenamento all'aria aperta) ?!?
Quello che ci propongono Davide Calì e Benjamin Chaud non sono strategie per convincere i vostri fanciulli a fare l'assegnato dovere giornaliero ma bensì scuse soddisfacenti ( ma anche no ) da propinare alle esigenti maestre . Non siete convinti? Preparatevi a sfogliare le pagine della pubblicazione Rizzoli: “NON HO FATTO I COMPITI PERCHE'. In questo libro esilarante, troverete un alternarsi di situazioni che vi faranno sbellicare dalle risate.



Ma cos'è che può allontanare dai libri? Una medicina per la tosse dalle strane controindicazioni?
Una fredda giornata che vede costretta una famiglia ad utilizzare i quaderni come combustibile ?

FESTA DEL PAPA': ECCO IL REGALO GIUSTO

Volete stupire il vostro papà?
Ecco il libro giusto, il libro più smielato di sempre.



PAPÀ ISOLA Émile Jadoul Babalibri

Sfoglio le pagine dell'ultimo albo firmato Èmile Jadoule e percepisco da subito una dolcezza infinita ed un'estrema precisione nel trattare il tema della paternità. Emile Jadoul descrive con dolci parole e tenere illustrazioni la relazione tra un padre e il suo piccolo.
Le immagini sono essenziali e calde , le parole sono dosate, il tutto è perfettamente bilanciato e trasmette un universo di significati.
Il protagonista di questo albo smieloso è l'orso Gigi, un futuro papà che dinnanzi ad un evento coinvolgente come la nascita di un figlio, si pone molteplici domande.

«Sarò un bravo papà?» si domandava Gigi



Lui, un orso grande, grosso e paffuto, si tormenta al sol pensiero di non essere all'altezza di una così elevata "responsabilità". Il suo cruccio riguarda cose all'apparenza banali, come il non saper giocare col pallone, il non essere il miglior…

BOLOGNA CHILDREN'S BOOK FAIR 2015 . BOLOGNARAGAZZI AWARD

Bologna si prepara all'appuntamento leader della comunità editoriale per bambini e ragazzi BOLOGNA CHILDREN'S BOOK FAIR (30 March- a April) e lo fa annunciando i vincitori del Bologna ragazzi Award.
L'edizione del corrente anno ha visto la partecipazione di ben 1250 titoli, arrivati dagli editori di tutto il mondo.
Tra le categorie in gara: "FICTION", "NON FICTION", "NEW HORIZONS e "OPERA PRIMA".
Oggi vi presento il vincitore della 
SEZIONE FICTION

FLASHLIGHT
Lizi Boyd
Chronicle Books
USA, 2014




MOTIVAZIONI DELLA GIURIA

Si sta facendo buio e un bambino sbircia dalla tenda per guardare nell’oscurità. Usando la torcia, scopre la natura amica del mondo di notte. Questo libro è una poesia visiva, caratterizzato da illustrazioni deliziose e originali su carta nera, col colore limitato agli spazi illuminati dal fascio della torcia. The Flashlight racconta una storia semplice eppure profonda della curiosità di un bambino che supera le sue paure.

Sono riusci…

BAMBINI PERFETTI..un libro sui difetti

Avete mai letto I CINQUE MALFATTI?
Se non lo avete fatto vi consiglio di procurarvelo.
Ho scoperto che è in gara nella categoria ALBI ILLUSTRATI, per il Premio ORBIL 2015.
Il Premio ORBIL viene assegnato dall'Associazione Librerie Indipendenti di Bologna che sapientemente seleziona tre titoli nel panorama dell'editoria infantile nelle seguenti categorie: ALBI ILLUSTRATI, ROMANZO 6/9, ROMANZO 10/14.


I CINQUE MALFATTI
Beatrice Alemagna 
Topipittori editore




I cinque malfatti sono cinque personaggi assai strani. Il primo è bucato come un colino; il secondo è piegato in due, come una lettera da spedire; il terzo è piuttosto molle e ha l'aria di uno che dorme in piedi; Il quarto è capovolto, tanto che per guardarlo in faccia ti devi far venire male al collo; e il quinto....è tutto sbagliato!!!!!




La casa in cui abitano è alquanto sinistra e pende più da una parte che dall'altra.


E che fanno? Beh i Cinque Malefatti non amano fare niente, ma proprio niente...

Finché un giorno in mezzo a lor…

POESIA PER BAMBINI SULLA NEVE E L'INVERNO

Quando ero piccola..la neve si poteva mangiare!!
Oggi a causa dell'inquinamento non è più possibile (a parte in alta montagna).
Se proprio non resistete vi consiglio di utilizzare del ghiaccio, tritarlo e insaporirlo con qualche sciroppo (le nonne aggiungevano il miele).





Nevedi Umberto Saba

Neve che turbini in alto e avvolgi  le cose di un tacito manto.
Neve che cadi dall'alto e noi copri coprici ancora,all'infinito: imbianca la città con le case,con le chiese, il porto con le navi, le distese dei prati.....