Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta orecchio acerbo Editore

COSA REGALARE A UN BAMBINO APPENA NATO? Ecco la risposta...

Quando nasce un bambino molto spesso siamo indecisi su cosa regalargli,  vorremmo certamente offrirgli il più prezioso di tutti i doni. Stanca delle solite tutine / ninnoli, da qualche anno ho iniziato a regalare libri.  I libri fermano il tempo, lasciano ricordi, si sedimentano nella memoria e per questo ritengo siano preziosi. Se poi il libro in questione è un tributo alla vita il successo sarà assicurato. Alla Fiera del Libro di Bologna ero alla ricerca di un albo da donare alla bimba che è nata alla mia amica Alice ed ecco che mi capita tra le mani lui..il libro più emozionante degli ultimi tempi. ECCOTI QUA! Mirjana Farkas Orecchio Acerbo Editore Frutto di una giovane autrice svizzera " Eccoti qua! " è un capolavoro di tenerezza e sensibilità che addolcisce i cuori di chi si accinge a leggerlo. Nelle prime pagine troviamo lui, un piccolo pargolo scaraventato nel mondo. E ora che questo piccolo è 'atterrato', per usare le parole del libro,

IL GIORNO DELLA MEMORIA: raccontare l'Olocausto ai ragazzi attraverso la pedagogia

Per onorare la giornata della Memoria quest'anno ho pensato di proporvi alcune righe tratte dal libro "L'ULTIMO VIAGGIO" di Irène Cohen-Janca e Maurizio A.C. Quarello. Questo testo narra la  storia di un grande pedagogista del 900, Janusz Korczak. Korczak era un medico ebreo che da pediatra approdò alla pedagogia. Ribelle fin dalla nascita, non sopportava la suddivisione in classi sociali e il fatto di essere nato in una famiglia agiata. Nel corso della sua vita si dedicò al mondo dell'infanzia, promosse biblioteche gratuite destinate ai bambini e fondò la Casa per Orfani a Varsavia. Nel 1929 scrisse un libretto intitolato "Il diritto del bambino al rispetto" che invitava gli adulti a piegarsi, abbassarsi fino al bambino. Per i bambini era semplicemente Pan Doktor, ma dalle sue idee è nata la Convenzione Onu sui diritti dei bambini e degli adolescenti. L'immagine del libro che ho deciso di allegare è molto toccante, rappresenta il

LETTURE PER BAMBINI AL SAN LOCCA DAY 2015 ( BOLOGNA )

Domenica 4 Ottobre, a Bologna , si terrà il SAN LOCCA DAY 2015, evento creato dall'Associazione Succede solo a Bologna  per far riscoprire il portico del meraviglioso Santuario di San Luca . Dalle 9 alle 20, lungo il percorso che porta dal Meloncello alla Basilica, saranno posizionati 200 stand e attività di ogni tipo per rendere più entusiasmante la salita! Ogni anno, l'Associazione promotrice dell'evento, seleziona un tema di tutela del territorio a cui dedicare la raccolta fondi, quest'anno il ricavato sarà devoluto al restauro del Nettuno. Noi di “ Mamma LeggiAmo insieme ” possiamo mancare? La risposta è..NO! I collaborazione con lo staff di Dire Fare Aggregare  e della Casa Editrice Orecchio Acerbo Editore , saremo presenti per offrirvi una dolcissima lettura e un incantevole laboratorio. Vi siete segnati la data? DOMENICA 4 OTTOBRE ALLE ORE 15 presso la KIDS AREA lettura del libro: IL LEONE E L'UCCELLINO scritta da Marianne Dubuc

LA PISCINA ADATTA AI BAMBINI DI TUTTE LE ETA'

La stagione estiva è alle porte e per molti il pensiero è fisso alle vacanze. Per quel che ci riguarda dovremo aspettare ancora qualche giorno prima di poter partire. Quale rimedio migliore di spezzare l'attesa sfogliando un libro piacevole e dai toni decisamente estivi. Ultima novità editoriale della Orecchio Acerbo Editore è LA PISCINA JI HYEON LEE Uno straordinario albo SENZA PAROLE per chi ama leggere con il cuore. Ciò che adoro dei SILENT BOOK è la straordinaria possibilità di mutare la storia ogni qualvolta la si legge perché è il lettore stesso ad attribuirgli un suo significato. Le persone quando sfogliano un albo si sentono in diritto di trovare le parole, con i silent book la banalità viene infranta,  perché ci sono tanti modi di leggere e non sono necessarie le parole per poterlo fare. Si, avete capito bene, si tratta di storie fatte di sole immagini che raccontano una storia che permette molteplici interpretazioni. Sfoglio questo albo e decid

SPIEGARE L'OLOCAUSTO AI RAGAZZI - L'ALBERO DI ANNA FRANK

Ogni volta che la libertà viene minata, lentamente moriamo... Il 27 gennaio del 1945 vennero abbattuti i cancelli di Auschwitz. Sono passati soltanto settant'anni e il peso di tanta ferocia è tangibile nel nostro presente. I nostri bambini hanno diritto di sapere, di informarsi di fare domande.  Ogni anno metto più luce in questo periodo buio della storia e aumento il carico delle informazioni che passo a mio figlio (9anni). Quest'anno voglio parlargli dei FOLLI DIVIETI imposti agli ebrei, elenco interminabile ed esasperante. Immagine tratta da "L'albero di Anne" Immagine tratta da "L'albero di Anne" VIETATO AVERE UNA BICICLETTA PRENDERE L'AUTOBUS E IL TRAM CORRERE PRIMA DELLE 3 E DOPO LE 5 ANDARE IN PISCINA GIOCARE A TENNIS O A  PALLA FARE CANOTTAGGIO VIETATO ANDARE AL CINEMA O A TEATRO RIPOSARSI NEL PROPRIO GIARDINO DOPO LE 8 DI SERA FREQUENTARE SCUOLE CHE NON FOSSERO EBREE ANDARE DA PARRUCCHIERI CHE NON FOSSER

POESIE E FILASTROCCHE PERCHE' IL RIENTRO A SCUOLA SIA MENO TRAUMATICO

Pronti per il rientro a SCUOLA? Vi propongo qualche verso per prepararvi a tornare tra i banchi con il sorriso. Perchè la scuola è si faticosa, ma ci dà anche tantissime soddisfazioni. C'ERA UNA SCUOLA C'era una scuola con due finestre... c'era una classe con due maestre, una lavagna sopra due zampe ed una scala con quattro rampe. Le due finestre erano basse, le due maestre erano grasse, sulla lavagna c'era una scritta, la scala andava fino in soffitta. Nelle finestre sull'orizzonte passò un aereo sopra un ponte, accanto al ponte c'era un tiglio, sotto il tiglio c'era un coniglio. Una maestra strillava troppo, l'altra trovava sempre un intoppo, una gridava: «Zitti, bambini!», l'altra ordinava: «Due t ha gattini!» Sulla lavagna c'era una frase: «Quattro gattini dentro due case stanno giocando nella cucina, intanto il topo ruba in cantina.» Sotto la scala la campanella

UN LIBRO PER SPIEGARE L'OLOCAUSTO AI BAMBINI

"L'Olocausto è una pagina del libro dell'Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria."                                                                        Primo Levi LA MIA PROPOSTA... L a portinaia Apollonia scritto da Lia Levi e illustrato da  Emanuela Orciari Orecchio Acerbo “ La portinaia Apollonia” di Lia Levi ha vinto il premio Andersen come miglior libro dell'anno 2005 e come miglior albo della fascia 0/6 anni. I nostri figli ci fanno domande sul “Nazismo”? Sentiamo il bisogno di informarli per tenere viva la Memoria su un evento tragico che non può essere dimenticato? Questo meraviglioso albo permette importanti spunti di riflessione sul razzismo, avvicina i più piccoli a un argomento delicato come l'Olocausto, e li aiuta a comprendere gli orrori della seconda guerra mondiale. Siamo nel 1943 in una cittadina sotto l’occupazione nazista.
Daniel è un bambino ebreo, che vive solo con la mad